In: Blog

In questo articolo, ti mostreremo in maniera dettagliata come fare in casa la Ricetta originale del preparato di Aloe di Padre Romano Zago.

Prima però vogliiamo farti una premessa, mostrandoti i risultati ottenuti da altre persone che hanno utilizzato l’Aloe Arborescens di Padre Romano Zago non voglio crearti false illusioni e/o promettere guarigioni miracolose, ogni organismo reagisce in modo differente e pertanto i risultati possono variare da persona a persona.

Detto questo, buona lettura…

Padre Romano Zago

Padre Romano Zago OFM è un Frate Francescano nato a Lajeado in Brasile ed è noto in tutto il mondo grazie al preparato di Aloe Arborescens del quale è stato il divulgatore. Ha iniziato ad applicare la sua ricetta nel 1958 in Brasile, precisamente nella parrocchia di Sant’Antonio, dove ebbe i primi casi di guarigione.

A seguito di queste guarigioni fu mandato a Gerusalemme dove, continuando ad utilizzare la Sua ricetta tra i malati, ebbe tante guarigioni. In seguito ha tenuto numerosi convegni in tutto il mondo ed è stato autore dei libri “Di Cancro si può guarire” e “Aloe non è una medicina, eppur guarisce!”.

Abbiamo avuto la fortuna di conoscere Padre Romano Zago personalmente e nelle varie volte che ci siamo incontrati abbiamo potuto apprezzare oltre alla Sua cordialità e alla Sua disponibilità, la Sua grande umanità! Proprio queste sue qualità, unite al dolore che ha provato nel vedere il papà soffrire per un cancro ai polmoni, lo hanno spinto a darsi come scopo principale nella vita la divulgazione della ricetta del succo di Aloe Arborescens in tutto il mondo.

Il preparato di Aloe Arborescens

Questo elisir possiede risorse eccellenti per il nostro organismo, molte vitali ad esso! Non usufruirne perché non si è a conoscenza di tali risorse è davvero una grande disdetta! Come avere un tesoro e buttarlo al vento perché non consapevoli del suo valore!

E’, invece, inconcepibile pensare di non beneficiare di Aloe Arborescens una volta scoperte le sue proprietà! Come buttare al vento “quel tesoro” consapevoli del suo inestimabile valore! 

Tra le diverse terapie “non convenzionali”, nate per aiutare in caso di tumore, spesso ci si affida ai rimedi naturali in abbinamento alla chemioterapia. Tra questi spicca l’Aloe, pianta ricca di principi attivi, unica in natura.

Le varietà di Aloe esistenti sono oltre 250, ma quella che che ha dimostrato di avere maggiore concentrazione di principi attivi è l’ALOE ARBORESCENS.

Questa pianta officinale, inoltre, induce l’organismo a beneficiare dei prodigiosi effetti che alleviano le conseguenze devastanti della chemioterapia: aiuta a limitare la perdita dei capelli, può calmare le forti nausee, potenzia l’organismo che acquisisce energie*.

Attenzione però a definire il succo come “miracoloso”. Anche nel suo libro, Padre Zago afferma che il tumore è più semplice da curare quando è in una fase iniziale. Più il tumore è avanzato più la situazione è difficile.

A tal proposito il consiglio è quello di prenderlo anche come prevenzione e per abbattere il rischio di incorrere in recidive. La ricetta del succo di Aloe Arborescens di Padre Romano Zago, come da Lui stesso specificato, può essere utilizzata anche per ridurre drasticamente la possibilità che ci si ammali, facendo 1 o 2  trattamenti di sciroppo l’anno. Infatti, essendo l’Aloe Arborescens un potente immunostimolante, diminuisce drasticamente il rischio di ammalarsi rinforzando il sistema immunitario*.

Per la guarigione e l’aiuto nella difesa dal cancro è essenziale che il sistema immunitario reagisca e l’Aloe Arborescens svolge un’azione notevolmente stimolante e rafforzativa per le difese immunitarie*.

“Nessun medico e nessun farmaco possono avere successo a prescindere da un efficace intervento del sistema immunitario(Dott. Albert Schweitzer)”.

La ricetta del preparato di Aloe Arborescens di Padre Romano Zago

“Ho imparato la formula sorseggiando del mate. Oralmente. È possibile che io non l’abbia registrata correttamente nella memoria, soprattutto di fronte all’impatto di quella rivelazione esplosiva: “Eppure dal cancro si può guarire!”.

Così nel suo libro Padre Zago apre il capitolo della ricetta del succo di Aloe. Varie formule si sono susseguite negli anni, ma siccome non voglio dilungarmi e soprattutto non voglio svelare tutti i particolari che potete trovare nel suo libro, vado subito alla formula originale e definitiva:

  • Mezzo chilo di miele
  • 40/50 ml di distillato (grappa, whisky,  cognac ecc…)
  • 350 Gr,  di Foglie di Aloe Arborescens

Preparazione

Rimuovere la polvere o altre eventuali impurità dalle foglie dell’Aloe Arborescens utilizzando uno straccio vecchio, asciutto o umido, oppure una spugna, evitando però di bagnare le foglie (visto che in questo preparato non si fa uso di acqua). Con un coltello affilato rimuovere le spine lungo il bordo delle foglie in un colpo solo, dall’alto verso il basso. Se si dispone di un frullatore potente, che riesce a frullare anche le spine, non è necessario rimuoverle.

Tagliare a pezzi le foglie e frullare insieme i tre componenti per circa un minuto. Alla fine si otterrà una specie di crema verde. Pronto. È fatto! È pronto il preparato che può dare molti aiuti alla lotta contro il cancro abbinandolo alle classiche terapie anti-cancro.
Conservarlo in frigo in un barattolo scuro e chiuso o avvolto nella carta alluminio da cucina. Questo, per proteggerlo dalla luce.

Dosi

1 cucchiaio da cucina (circa 10 ml.) 3 volte al giorno, qualche minuto prima dei pasti principali.
Quando il frullato di Aloe Arborescens riposa è normale che il miele, essendo più pesante, si depositi sul fondo. Pertanto, prima dell’assunzione, agitare bene il barattolo.

 
Importante (dal libro di Padre Romano Zago):

  • Per il preparato del succo di Aloe di Padre Romano Zago è necessario utilizzare le foglie della pianta di Aloe Arborescens e non di Aloe Vera. Per conoscere le differenze tra i due tipi di pianta ti consiglio di leggere questi due articoli:

1)L’ Aloe vera è buona ma l’Aloe Arborescens è migliore.

  • È consigliabile utilizzare delle foglie raccolte la mattina presto oppure dopo il tramonto e soprattutto raccoglierle almeno 6 giorni dopo l’ultima pioggia.
  • Non sostituire il distillato con prodotti fermentati, tipo vino, birra ecc…
  • Se sei affetto da tumore, collabora con la battaglia che cerca di sconfiggere il male, durante il trattamento con Aloe, sostituisci carne e derivati d’animale, con frutta, verdura e cereali.

 

Se vuoi approfondire e scoprire tutte le curiosità della ricetta di Padre Romano Zago, ti consiglio di leggere il libro “Di Cancro si può guarire”che puoi trovare cliccando qui.

Molto interessante è anche il libro “Aloe non è una medicina, eppur guarisce!” che puoi trovare cliccando qui.

Il Prof. Paolo Lissoni, Oncologo dell’ Ospedale San Gerardo di Monza, ha effettuato una sperimentazione su 240 pazienti affetti da neoplasia, trattati con e senza Aloe Arborescens, preparata secondo la ricetta di Padre Romano Zago*. =>clicca qui per leggere i risultati della sperimentazione<=

 

Se vuoi iniziare ad utilizzare Aloe Arborescens, non devi far altro che cliccare sul pulsante in basso “SCOPRI DI PIÙ” e davanti a te troverai un prodotto che ha migliorato e reso più pratico il modo di assumere Aloe, con la stessa efficacia del preparato fresco!

Viene creato con un metodo di lavorazione – Metodo HDR® – che permette di sprigionare all’interno del tuo organismo tutti gli oltre 300 principi attivi presenti nella foglia di Aloe Arborescens dalle riconosciute proprietà:

✔ antiossidanti e antinvecchiamento*
 
✔ antibatteriche, antimicotiche e antivirali*
 
✔ antinfiammatoria e antidolorifica*
 
✔ cicatrizzanti e stimolanti la crescita epiteliali*
 
✔ immunomodulanti e immunostimolanti*
 
✔ Tonico gastrointestinale ed attività gastro-protettiva*
 
✔ Ipoglicemizzanti*
 
✔ Antitumorali*

e di evitare allo stesso tempo di assumere conservanti, dolcificanti e zuccheri, eccipienti e alcool che potresti trovare all’interno di altri prodotti con Aloe.

Questi ingredienti sono assolutamente sconsigliati da molti oncologi.
 

Con un semplice gesto ed in maniera immediata beneficerai degli oltre 300 elementi farmaceutici presenti nell’Aloe Arborescens.
Un modo pratico, veloce e facile di apportare enormi benefici al tuo organismo.

Testimonianze*

In questo video delle “iene” andato in onda ad aprile 2014 potrete ascoltare le testimonianze di Prof. Universitari e persone che hanno tratto beneficio con l’alimentazione e l’utilizzo del preparato di Aloe Arborescens di Padre Romano Zago*.