In: Blog

Molte persone ci scrivono per domandarci se possono assumere l’Aloe anche godendo di una buona salute.

La nostra risposta è: DEVI assumere Aloe se vuoi ridurre drasticamente la possibilità di ammalarti!

Spesso diamo per scontato la nostra buona salute. Purtroppo si tende a sottovalutare che la PREVENZIONE è il miglior tipo di cura. 
Questa non è solo un affermazione retorica, ma una realtà da non sottovalutare assolutamente e ve lo spieghiamo a fondo in questo articolo.
Uno degli errori comuni tra persone è dare per scontato avere una buona salute. C’è un detto molto buffo che recita così: “stai bene finché non ti ammali”, aldilà del bizzarro modo di dire, il problema è che tendiamo a cercare di migliorare la nostra salute e cambiare le abitudini quando è troppo tardi, gravissimo errore.

La scelta di uno stile di vita sano è la via migliore che si può intraprendere in direzione del mantenimento di un buono stato di salute.

Due dei principali vantaggi dell’Aloe Arborescens, sono l’attività purificante e disintossicante. 

Padre Romano Zago ha affermato: “Questo rimedio agisce come una scopa per pulire il sangue a fondo”. 
Assumere Aloe Arborescens 4/5 volte l’anno, equivale a creare uno scudo, una protezione per l’organismo, purificandolo da ogni impurità!

L’Aloe Arborescens possiede risorse eccellenti per il tuo benessere fisico, molte volte vitali ad esso! Non usufruirne perché non si è a conoscenza di tali risorse è davvero una grande disdetta!
La prevenzione con l’Aloe Arborescens è un investimento da fare per migliorare il tuo livello di vita.
Ti assicuriamo che assumere l’Aloe Arborescens è come prendere l’elisir di lunga vita, contribuisce a rafforzare il sistema immunitario tuo, della tua famiglia e migliora la salute generale.

Nessun’altra pianta contiene un numero così elevato di principi attivi, per questo viene definita la regina delle piante fitoterapiche. Non bisogna sottovalutare assolutamente l’azione sinergica interagente di tutte le sostanze presenti nella sua complessa composizione chimica.

Già nel 1973 la farmacopea tedesca, al tempo di Bismarck, registrava più di 300 elementi farmaceutici contenuti nell’Aloe.

Tutto ciò è confermato dalla letteratura moderna, attraverso liste e liste di tali elementi, frutto di ricerche in laboratori che lavorano con grande onestà cercando oggettivamente la verità.
Nell’ Aloe sono presenti un vero arsenale di elementi utili, importanti, essenziali, come:

• Enzimi
• Vitamine
• Proteine
• Amminoacidi
• Minerali
• Oli
• Monosaccaridi,
• Polisaccaridi

“Bisogna comprendere che è importante farsi del bene e abituarsi a curarsi, perché la salute e il suo mantenimento sono alla base di tutto.”

Una delle attività fondamentali che ti permette di mantenere un ottimo stato di salute è combattere l’attività dei radicali liberi.
La presenza di radicali liberi può dar origine a diverse patologie (come puoi vedere nell’immagine sottostante.)

Una ricerca condotta da studiosi di tutto il mondo ha messo in evidenza che la durata media della vita di un uomo( ad oggi 75 anni circa) potrebbe aumentare vertiginosamente, passando a circa 120 anni di età media, se sul nostro organismo NON INFLUISSE L’AZIONE NOCIVA DEI RADICALI LIBERI.
Producono un danno a livello cellulare che si manifesta lentamente ed inesorabilmente nel tempo. Quando uno di essi si lega ad una cellula si dice che la struttura cellulare viene ossidata; L’ossidazione rende la cellula sensibile ai processi di invecchiamento precoce e alla degradazione.

I radicali liberi danneggiano i mitocondri e le membrane cellulari in modo talmente elevato che i processi riparatori degli antiossidanti vengono resi vani fino alla morte delle cellule.
Questo meccanismo crea in un primo momento fenomeni fastidiosi prevalentemente a livello estetico, ma nel tempo può portare a malattie gravi:

>> Invecchiamento delle cellule e dei tessuti
>> Comparsa prematura di rughe
>> Calvizie e perdita di capelli
>> Malattie degenerative
>> Patologie cardiovascolari
>> Patologie infiammatorie

Quali sono le cause dello stress ossidativo?
I fattori possono essere diversi: un errato stile di vita, il fumo di sigaretta, l’abuso di alcol, eccesso di attività fisica, l’esposizione prolungata e senza protezione ai raggi solari, una dieta povera di frutta e verdura, alcune patologie metaboliche e, infine, la predisposizione genetica.

>> Il fumo di sigaretta: Aumenta a dismisura la produzione di radicali liberi.

>> L’abuso di alcol: Ingerire troppo alcol accelera in maniera impressionante i processi ossidativi dell’organismo.

>> Eccesso di attività fisica: Specialmente quella aerobica. Durante lo sport, quando il muscolo è attivo, trasforma dal 2 al 5% dell’ossigeno in radicali liberi. Se pratichi attività sportiva in maniera eccessiva, nel lungo periodo potresti avere problemi di stress ossidativo.

>> L’esposizione prolungata e senza protezione ai raggi solari: Provoca danni diretti al DNA e aumenta i fenomeni di ossidazione dell’organismo.

>> Dieta povera di frutta e verdura: In questi alimenti sono contenute tantissime sostanze antiossidanti che aiutano a sconfiggere i radicali liberi.

>> Patologie metaboliche: Obesità sovrappeso, diabete causano stress ossidativo. In caso di diabete la glicemia alta porta a un aumento dei fenomeni ossidativi. L’obesità e il sovrappeso producono, invece, delle infiammazioni alle cellule che costituiscono il tessuto adiposo avendo come effetto un eccesso di radicali liberi.

Come si può prevenire la formazione di radicali liberi?

Attraverso l’assunzione di antiossidanti presenti in alcuni cibi e nell’Aloe.

I più importanti antiossidanti presenti in piante d’Aloe sono soprattutto l’Aloina, ma anche altre molecole sconosciute (alosone, aloesina, aloeresina, ed aloenina) oltre alle più note: 

>> Vitamine C, E, B2, B6
>> Minerali come manganese, rame, selenio
>> L’aminoacido non essenziale, prolina 
>> L’aminoacido non essenziale, cisteina

aventi effetti:

ANTIOSSIDANTI*:
prevengono la formazione di radicali liberi, rallentano l’invecchiamento, contrastano lo sviluppo di malattie degenerative e mutazioni in generale.

ANTIMICROBICI ED ANTIVIRALI*:
Contrastano la crescita di microorganismi patogeni per uomo ed animali.

PURIFICANTI*: 
Purificano l’organismo.

Gli antiossidanti sono concentrati nel derma fogliare (cuticola o buccia) e sono molto abbondanti nella specie Aloe Arborescens.

Quindi se vuoi combattere i radicali liberi devi assumere omogeneizzati totali fogliari.
Cosa significa? 
Ci spieghiamo meglio:
Affinché tu possa beneficiare delle proprietà anti-radicaliche dell’Aloe è necessario consumarla per intero, quindi devi assumere preparati o estratti fatti con l’intera foglia.

I numerosi effetti terapeutici e farmacologici dell’Aloe, sono dovuti ad un’azione SINERGICA tra le differenti biomolecole e componenti nutritive concentrate in TUTTA la foglia. Togliere la buccia non fa altro che snaturare e depotenziare gli effetti dell’Aloe. 
La possiamo paragonare ad un’orchestra che con l’armonia di tutti i suoi elementi esegue sinfonie impeccabili. Se ad un’orchestra si tolgono uno o più elementi è ovvio che l’armonia non sarà più la stessa.

I risultati? Avrai un organismo, purificato, disintossicato e un sistema immunitario forte e sano in grado di respingere tutti gli attacchi esterni.

P.S. Sul modo migliore per assumere l’Aloe abbiamo scritto un articolo molto dettagliato dal titolo “Come assumere Aloe, senza conservanti, senza miele, senza distillato”, il nostro consiglio materno è di leggerlo.

 

Al tuo benessere!